escursione da santorini vulacano nea kameni hot springs e isola di thirassia
Avventure,  Grecia

Escursione al Vulcano, alle Hot Springs e all’isola di Thirassia | Santorini

Chi ci ha seguito sul nostro profilo instagram ha sicuramente visto che, durante il nostro viaggio a Santorini, abbiamo preso parte ad un’escursione in barca organizzata da Get Your Guide.
Avevamo già acquistato con questa compagnia (vi ricordate l’esperienza tra Sintra, Cabo Da Roca e Cascais?) e ci eravamo trovati così bene da affidarci a lei di nuovo.

Si tratta di un tour organizzato di un giorno intero, con guida parlante italiano, al vulcano Nea Kameni, alle sorgenti termali Palea Kameni e all’isola di Thirassia. Un’esperienza magnifica che vi permetterà di vedere luoghi insoliti e di tornare a casa con un sacco di nozioni in più. Ecco perchè lo consigliamo vivamente a chiunque passi dei giorni a Santorini.

 

Informazioni tecniche

La cosa che più mi piace dei tour di Get Your Guide è che ti vengono a prendere direttamente in hotel/appartamento. Ovunque tua sia, loro arrivano. Io mi sento troppo vip quando arrivano a prenderci con il pulmino nero e i vetri oscurati e l’autista che ti apre la portiera e te la richiude. Uno o due giorni prima dell’escursione mandano una mail in cui ti informano del loro orario di arrivo e poi oplà, si parte.

Il prezzo di questo tour è di €37 a testa – non comprende pranzo/spese extra e 2€ a testa per l’ingresso al vulcano – ed è possibile, con 5€ in più, prenotare l’opzione aggiuntiva “Tramonto Oia”. Con questo biglietto, una volta tornati a Santorini, avrete la possibilità di fare un giro ad Oia e ammirare il meraviglioso tramonto prima di tornare a casa (sempre accompagnati!).

Il pulmino ci è venuto a prendere verso le 9.00 e ci ha portati direttamente al porto di Thira in una mezz’oretta. La barca che ci stava aspettando sembrava un veliero a tutti gli effetti e noi non vedevamo l’ora di salirci. Sappiate che non si tratta di un’escursione con pochi intimi, anzi, le persone sono tante e si sta piuttosto strettini.

La prima tappa del nostro tour è stata il Vulcano Nea Kameni. Considerando che non eravamo mai stati su un vulcano – per lo più attivo! – l’esperienza è stata davvero intensa ed emozionante. Per arrivare al punto più alto occorrono circa 20 minuti di camminata, di cui il 90% in salita, dunque non particolarmente adatto a tutti. Si arriva su praticamente sfiniti – sia per la ripidità di alcuni tratti e sia per il caldo sfiancante – ma quello che ci si ritrova davanti è impagabile. 

CONSIGLIO: arrivare fino alla cima è estenuante. Dovete tenere bene a mente che non troverete niente nè per sedervi nè per ripararvi dal sole nè chioschetti dove comprare acqua o extra. Se non vi sentite in grado di farcela, potete aspettare sulla barca. No problem!

nea kameni vulcano escursione santorini
Uno dei tratti in salita per arrivare al punto più alto del vulcano
nea kameni vulcano escursione
Nea Kameni Vulcano

 

 

Il paesaggio è davvero incredibile; troverete tutt’intorno a voi solamente distese aride di rocce e magma. Vi sembrerà di essere sul tetto del mondo. Una figata pazzesca. Inoltre, proprio in questo punto, la guida vi racconterà la storia di Santorini e un sacco di curiosità e aneddoti vari!

nea kameni vulcano escursione nea kameni vulcano escursione

Seconda tappa: sorgenti termali, Hot Springs Palea Kameni. Ci è dispiaciuto tantissimo non aver fatto neanche una foto ma, una volta arrivati, scalpitavamo così tanto per tuffarci che abbiamo lasciato tutto sulla barca e per un quarto d’ora circa ci siamo lasciati cullare dalle acque calde delle Hot Springs. Ma, esattamente, che cosa sono le Hot Springs Palea Kameni? 

Si tratta di sorgenti di acqua calda sulforea e fumarole di zolfo in cui si può benissimo nuotare e che – si dice – abbiano anche proprietà termali. Sapete infatti quanta gente si spalmava – come fossero fanghi – la sostanza fangosa proveniente dai fondali?

Riconoscere le Hot Springs non è affatto complicato, anzi. Le acque si riconoscono subito dal colore verdognolo, a tratti rossastro, tanto che a volte sembra di nuotare nella ruggine.

Per arrivarci bisogna saper nuotare e non aver paura di farlo in mare aperto. Le barche si fermano più di una decina di metri dalle sorgenti e quindi dovrete tirar fuori la Federica Pellegrini che è in voi per arrivarci. L’acqua del mare è molto fredda ma sentirete subito la differenza quando vi avvicinerete sempre di più alle Hot Springs.

Fare il bagno è davvero piacevole, soprattutto dopo tutto il tempo passato sotto il sole. L’unica cosa che potrebbe dare un po’ di fastidio è il fatto che vi sentirete addosso tutta la sostanza melmosa e – grande consiglio – evitate di mettervi costumi chiari perchè potreste macchiarli indelebilmente (a me sono rimaste delle macchie su un costume completamente nero!).

Immagine correlata
© Foto by SantoMaris Oia

 

Ultima tappa della nostra escursione da Santorini: l’isola di Thirassia. Si tratta di una piccola isola decisamente meno caotica di Santorini in cui passeggiare tranquillamente facendo un breve break.

Appena scesi dalla barca, la guida vi indicherà dei ristorantini in cui mangiare e voi non avrete che l’imbarazzo della scelta! Thirassia vive di turismo, anche se i turisti sono relativamente pochi e il 99% approda grazie proprio alle escursioni guidate.

thirassia escursione thirassia escursione

L’acqua è limpida, perfetta per un bagno, ma con troppi sassi. Noi infatti, nonostante l’entusiasmo iniziale, ci siamo dovuti arrendere; era davvero impossibile riuscire a star lì per più di cinque minuti. Abbiamo optato quindi per una passeggiata e per una merenda vista mare in uno dei tanti bar sulla spiaggia. E’ possibile anche salire fino al punto più alto dell’isola per ammirare alcune chiese ed il panorama mozzafiato, salendo – se non ricordo male – più di 300 scalini.

Se dovessi descrivere Thirassia direi solamente una parola: tranquillità. Ci sarete solo voi, le barchette ormeggiate, il profumo di pesce fresco ed il rumore del mare.

thirassia escursione

thirassia escursione

 

ULTIMO CONSIGLIO: vi consigliamo vivamente di portare un cappello, la crema solare e delle scarpe comode; 3 must che non dovete assolutamente dimenticarvi perchè le camminate sono faticose e il sole troppo forte!

 

Continuate a seguirci sui nostri canali social:
Facebook: Wishes On The Road
Instagram: @wishesontheroad
GooglePlus : Wishes On The Road
Pinterest: Wishes On The Road

 

Digiprove sealCopyright protected by Digiprove © 2018

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Vai alla barra degli strumenti